General discussion

Locked

Reflections italiane

By nontuy ·
Tags: Off Topic
blog root

This conversation is currently closed to new comments.

122 total posts (Page 1 of 13)   01 | 02 | 03 | 04 | 05   Next
| Thread display: Collapse - | Expand +

All Comments

Collapse -

Quadro o foto?

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">
<div style="float: right; margin-left: 10px; margin-bottom: 10px;"> <a href="http://www.flickr.com/photos/pabform/27529709/" title="photo sharing">
<img alt="Marina moderna (2004)" height="285" src="http://photos21.flickr.com/27082961_566aa2a547.jpg" width="500" />
</a> <br /> <span style="font-size: 0.9em; margin-top: 0px;"> <a href="http://www.flickr.com/photos/pabform/27529709/">pippoo</a> <br /> Originally uploaded by <a href="http://www.flickr.com/people/pabform/">pabform</a>. </span>
</div>? una foto, ci sono sempre pi? fotografi, non professionisti, che grazie alla tecnologie offerte dalle immagini digitali ottenute dagli scatti delle proprie fotografie, ottengono effetti fantastici. L'accelerazione della tecnologia ? anche una faccenda positiva: DEBUG e CONTROLLO devono essere perfezionati, anzi applicati, oggi: sono praticamente ancora quasi assenti.<br clear="all" />
</div><p><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/07/quadro-o-foto.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Collapse -

Un musico alla madre per la figlia.
Ciao Sonia, ...

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">
<a href="">
<img alt="" height="255" src="http://photos23.flickr.com/24802547_dba9dc6371.jpg?" style="float:left" width="400" />
</a>
<br />
<br />
<h2>Un musico alla madre per la figlia.</h2>
<br />
<div>
<p align="justify">
<font face="arial, tahoma, sans serif" style="font-size: small;">Ciao Sonia, avrei dovuto farmi sentire prima e ti chiedo scusa se non l'ho fatto.<br />Voglio permetterti di prendere liberamente una decisione riguardo a tua figlia, sentendoti libera di farlo al di l? di quella che avrebbe potuto essere la mia personale partecipazione ad una formazione musicale per lei, che dobbiamo considerare come la cosa pi? importante, la principale.<br />Questi ultimi due anni sono stati vissuti, nella mia famiglia, con difficolt? non indifferenti, e non solo per quanto concerne il discorso economico che abbiamo condiviso in azienda; ci sono state, e tutt'ora sono in fase di evoluzione, delle difficolt? legate alla salute: e non la mia, che gi? poteva bastare ed avanzare!<br />Ma desidero rispettare la tua privacy e anche la nostra, e sono certo che una e-mail non sia il veicolo pi? appropriato per spiegare certe cose.<br />Tuttavia avevo in mente il nostro accordo, dissi che "...ti far? sapere qualcosa..." ed ? giusto che lo faccia.<br />Sono sincero quando dico che ? nella musica e nel pianoforte che ho riposto quanti di pi? prezioso un uomo possa essere consapevole di possedere, e sempre nella musica risiedono i miei progetti per il futuro (sempre che mi sia concesso....), ma devo essere coerente: per tanti anni ho potuto vivere con la musica ma non ? sempre la cosa che ci si potrebbe immaginare che sia: ? una vita dura che ti pone di fronte a scelte profonde, e personalmente certe scelte le ho dovute prendere a suo tempo, ho scelto la famiglia. La musica ti d? tanto ma chiede altrettanto, e poi la salute giuoca un ruolo decisivo; forse ho sbagliato a non continuare per scegliere una strada che ? ugualmente priva di certezze, ma al momento era la sola cosa che potevo fare.<br />Riprender?, fosse anche per qualche mese soltanto, ma riprender? a vivere (non economicamente) con la musica come compagna preziosa, far? quelle cose che non ho avuto la maturit? di fare, sotto il profilo creativo, e forse potr? rientrarci, ed esserci in concreto anche un ritorno economico. Non mi interessa il successo, ma ho tanto lavoro, tanti brani, idee scritte o registrate e soprattutto in testa.. che prover? a ripulire e sistemare, fosse anche solo per il gusto di farlo.<br />Anche per quanto riguarda l'insegnamento, devo avere quiete interiore per trasmettere ai giovani qualcosa che non sia solo "tecnica" o matematica / fisica, anche se la musica ? tutto ci?..."anche"...ma il solfeggio o l'esercizio ? solo la superfice del mare. </font>
<br />
</p>
</div>
<br />
<hr />
</div><p><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/07/un-musico-alla-madre-per-la-figlia.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Collapse -

Vita

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">
<a href="">
<img alt="" src="http://photos22.flickr.com/24802368_49fd60650b.jpg?v=0" style="float:left" />
</a>
<br />
<div>
<p align="justify">
<font color="" face="georgia" size="2">"....<br />Voglio fornire dati, esperienze, metodologie mettendo insieme la rivoluzione comica di Patch Adams e lo Yoga Demenziale, le scoperte della modalit? di Erixon e i fatti di cronaca che mostrano lo scontro tra il buon senso e l?idiozia bestiale.<br />Voglio prendere per il culo i professoroni e togliermi la soddisfazione di spernacchiare i sacerdoti del pensiero lineare.<br />E soprattutto vorrei via via accumulare le prove del fatto che viviamo in un grande imbroglio.<br />Il capitalismo prima ancora di essere una macchina per produrre dolore e ingiustizia ? un sistema di convenzioni abitudini perverse e bugie che sembra creato apposta per impedirci di scorgere il vero senso della nostra esistenza: goderci il pi? possibile ogni minuto ascoltando l?incredibile sensazione di essere vivi e tutti i modi gradevoli che esistono per celebrare la vita insieme agli altri: mangiando, bevendo, giocando, festeggiando, cooperando, creando arte, soccorrendo il prossimo e facendo l?amore.<br />E il modo migliore di ottenere questo risultato di ?evangelizzazione mentale? ? quello di riuscire a vivere di pi? la vita.<br />Solo se ci invidieranno in modo cocente saranno disposti a mettersi in discussione.<br />Quindi dovremmo mettercela proprio tutta: vivere degnamente ? molto pi? difficile che insegnare agli altri come si fa a farlo."<br />
<br />
<br />dal blog di Jacopo Fo<br />
<br />
<br />
<a href="http://www.jacopofo.com">www.jacopofo.com</a> </font>
<br />
</p>
</div>
</div><p><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/07/vita.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Collapse -

Perch? non restituiscono la terra ai Palestinesi? Dipende tutto da questo.

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">Israele critica Papa su terrorismo, convoca nunzio<br />luned? luglio 25, 2005 9.15 <br />Versione per stampa <br /> <br />GERUSALEMME
(Reuters) - Israele oggi ha chiesto al Vaticano di spiegare perch? Papa
Benedetto XVI non abbia menzionato un mortale attentato palestinese in
un discorso in cui ha manifestato solidariet? per altre nazioni colpite
da attacchi suicidi.<br />
<br />Rivolgendosi ai fedeli ieri, il Pontefice ha deplorato "morte,
distruzione e sofferenza in Paesi tra cui Egitto, Turchia, Iraq e Gran
Bretagna", e ha chiesto a Dio di "fermare le mani degli assassini...
guidati dal fanatismo e dall'odio".<br />
<br />Il ministero degli Esteri israeliano ha detto di aver convocato il
Nunzio apostolico della Santa Sede per chiedere come mai nel discorso
Papa Benedetto non abbia citato un attentato suicida del 12 luglio
portato a termine dal gruppo militante palestinese Jihad Islamica,
costato la vita a cinque israeliani.<br />
<br />"L'omissione di questo incidente da parte del Papa urla al Cielo",
ha detto il ministero in un comunicato. "...Non pu? che essere
interpretato come una garanzia di legittimit? alla realizzazione di
attacchi terroristici contro ebrei", dice la nota.</div><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/07/perch-non-restituiscono-la-terra-ai.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Collapse -

ciaooo

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">
<a href="">
<img alt="" src="http://www.commondreams.org/scriptfiles/headlines05/images/0726-02a.jpg" />
</a>
<br />
<div>
<p align="justify">
<font color="" face="georgia" size="2">
<br />
<h2>
<br />Viva Il Sole 24 ore</h2>Ho avuto uno shock leggendo Il Sole 24 ore di oggi. Che succede alla fucina del pensiero capitalista italiano?<br />A
pagina dieci un articolo su 7 colonne intitolato ?Banche con
responsabilit? sociale? da conto in modo entusiasta di un convegno
(EconomEtica) organizzato dall?Abi nel quale si parla della
responsabilit? sociale come di un fattore di concorrenza. Tradotto per
la gente normale le banche si stanno rendendo conto della caduta
verticale di fiducia da parte dei risparmiatori e iniziano a capire che
esiste un mercato crescente di persone che vogliono anche sapere come
vengono utilizzati i loro soldi.<br />La forza di questa possibilit?, di
questa leva per cambiare il mondo, la sosteniamo da 25 anni (vedi ?Come
fare il comunismo senza farsi male?, Cacao 1981 e, pi? recentemente,
www.jacopofo.it link a Pessimismo cosmico e gnocca globale).<br />Ma ? una novit? che i top manager inizino a notare gli sforzi di migliaia di persone in questa direzione.<br />Ma
l?acme dello stupore mi colpisce a pagina undici con un articolo di
Tommaso Padoa-Schioppa (8 colonne con inizio in prima pagina).<br />Questo
articolo sostiene il cuore del nostro discorso. Cosa pu? creare una
situazione di onest? e efficienza nel nostro paese e porre un rimedio
alla crisi economica? Il centro della questione ? individuato nella
mancanza di onest? e etica nell?imprenditoria (!!!).<br />Ma come
reagire, si chiede, l?autore? E ancora una volta esprime esattamente le
posizioni che stiamo sostenedo da tempo, in modo peraltro eccellente e
nuovo.<br />L?idea ? che l?onest? del sistema Italia sia minato alle
radici dall?incapacit? degli onesti di far muro: ?L?anello debole ? la
fiacchezza della sanzione collettiva, da parte degli onesti, nei
confronti di chi opera con scarsa correttezza?. Padoa-Schioppa si
esprime con linguaggio moderato e elegante ma d? voce a quello che
evidentemente sta diventando il cuore della strategia della parte sana
e pensante della nazione.<br />Solo se riusciamo a separarci
dall?economia dei ladri, solo se compreremo solo prodotti etici,
frequenteremo avvocati e consulenti etici, faremmo affari con
imprenditori etici, potremmo creare un reale contropotere degli onesti.
E questo vale sia che si compri la Coca Cola che si investa in borsa,
che si cerchi un patner commerciale.<br />(Ovviamente Padoa-Schippa non se la prende con la Coca Cola?).<br />Padoa-Schioppa
sostiene che la sanzione collettiva ha una potenza enorme, ? fulminea e
capace di stroncare lo spazio commerciale dei furbi. ?Non ci faccio
affari perch? non mi fido? ? una frase che in una societ? sana ? capace
di stroncare ogni velleit? imprenditoriale.<br />Resta un problema: siamo
ai primordi di questo modo di pensare. Il capitalismo italiano non ha
ancora espresso leader in grado di gridare questi ?nuovi? concetti e di
far nascere una massoneria (informale!) dei galantuomini. Cos? come il
Movimento non ha ancora abbracciato veramente la consapevolezza che ?
la capacit? di spesa dei singoli l?unico attrezzo efficiente per
sanzionare i malvagi escludendo i loro prodotti dalla nostra vita.<br />E
ancor di pi?, Movimento e imprenditori onesti stentano a capire la
potenzialit? insita nell?unire le risorse e creare sinergie positive.<br />Il
nocciolo della questione, come spiegava Marx, ? che il cambiamento di
un sistema sociale ? determinato dalla pressione della storia e in
particolare dei sistemi materiali di vita.<br />Oggi inquinamento,
terrorismo, violenza, sopruso, malattia mentale e spirituale stanno
distruggendo le forze produttive, stanno mettendo a rischio la
sopravvivenza stessa dell?umanit?.<br />Come nel medioevo il capitalismo
scatur? da un?identit? di interessi tra artigiani e banchieri che
crearono un?economia indipendente, oggi consumatori coscienti e
imprenditori etici possono guadare l?Apocalisse solo connettendosi e
creando un mercato etico contrapposto al mercato del dolore.<br />Ma la strada ? lunga. Esistono imprenditori etici ma ancora la lora azione ? all?interno dei confini aziendali.<br />Ce
lo dicono, ad esempio, le difficolt? a scovare qualcuno interessato a
cavalcare le nuove tecnologie economiche. L?affare c?? ma la paura di
inimicarsi la lobby del petrolio consiglia di rimandare.<br />In assenza
di una forte coscienza imprenditoriale diffusa della necessit?
economica della conversione ecologica nessuno vuole rischiare.<br />Specularmente
la direzione del Movimento ? occupata da politicanti vecchio stile
insofferenti alle iniziative economiche e pratiche.<br />L?obiettivo
prioritario che in molti poniamo da anni ? quello di creare una ?carta
acquisti? che offra contratti collettivi con banca, assicurazione,
telefonia, previdenza, e convenzioni in tutti i settori possibili di
spesa? Se ne continua a parlare ma resta sempre un obiettivo da
procrastinare?<br />Eppure questo sarebbe il primo (urgente e
indispensabile) passo per ottenere auto e lavatrici ecologiche,
costruire villaggi popolari ecologici a basso costo in collina e nuovi
prodotti finanziari in grado di finanziare la rivoluzione delle fonti
rinnovabili e del risparmio energetico.<br />
<br />Si dovr? aspettare.<br />Intanto godiamoci la conversione del Sole 24 ore. E? meglio di niente.<br />
</font>
</p>
</div>
</div><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/07/ciaooo.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Collapse -

Vivi, quindi in pericolo.

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">
<a href="">
<img alt="" heigth="400" src="http://photos23.flickr.com/24877849_78fac4070d_o.jpg" width="600" />
</a>
<br />
<div>
<p align="justify">
<font color="" face="georgia" size="2">Uso una fotografia di un maestro, tratta dal sito <a href="http://www.photocommunity.com">"Photocommunity"</a>,
che rappresenta meglio uno stato dell'essere, --- per quanto mi
riguarda, per quel che concerne l'uomo, non esiste che fantastico.</font>
</p>
</div>
</div><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/08/vivi-quindi-in-pericolo.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Collapse -

Cani e topi tra uomini e donne.

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">
<a href="http://www.livejournal.com/users/pabform">
<img alt="Resisti, esisti" src="http://photos21.flickr.com/30269440_c71807c2b3.jpg" height="432" width="500" />
</a>
<br />
<div>
<p align="justify">
<font color="" face="tahoma" size="3">Come un ragazzino, ma con qualche
esperienza in pi?. Felice di ricevere buone notizie, ma capaci a
stringerci nel dolore delle disgrazie. Vita.<br />
<br />Varia e matematica, fisica, geografica e musicale, massimale, e
minimalista, colorata e brumosa, rugiada e grigio.....luminosa come la
seta. Resistente come un popolo che non pensa possibile lasciare andare
la propria identit?, svendere il proprio orgoglio. Ladrona come certi
re, minori, arroganti, peggio certo del leone, che si ingozza piano di
gazzella perch? ? il suo compito: uomo, senza compiti chiari.<br />
<br />Donna, senza compiti chiusi, aperta ai suoi piaceri, ammiccante e
sorniona, cerca l'unione, vuole essere presa, perch? ? sua natura,
donna che frena s? stessa.<br />
<br />Giovani chiari come il sole con pelle scura come la notte.<br />
<br />Cerchio fatto di perone-verme, "parlamento", seduti al loro posto,
il peggiore, detengono poteri di cui non conoscono n? misurano la
potenza, destinati a scomparire come formiche in bocca a topi o topi in
bocca a cani. <b>E via cos?</b>.</font>
</p>
</div>
</div><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/08/cani-e-topi-tra-uomini-e-donne.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Collapse -

Reflections italiane

by nontuy In reply to Reflections italiane

<img src="http://photos1.flickr.com/2612095_b8ef113f61_m.jpg" alt="" />
<div><p align="justify"><font color="" face="MS sans serif" size="3">
The objective is: not to use verbos conditions them. To let to go to
what the truth extension, without to add neither to remove to the
scene. The life is a gift? To get rid from certainties radicate in the
depths of the unconscious one, where someone has worked to ours
insaputa: to verify. Therefore the objective, still before announcing
publicly the costrutti conditions them, is to plan a great and careful
verification on all the layers of our acquaintance, you read knowledge,
that is to observe as the mind works: mind in quality of instrument
before whichever other thing, therefore half in order to observe and to
study himself same. To operate one polishes analysis in such sense is
the first step to complete for the attainment of a objective. Us
account will become, aware, of like means (the mind) and the object of
study (the mind) also being the same thing, they are separates to you
in the own tasks, and extremely precise in the characteristics that
place to the own existence, as "only" nevertheless "it varies to you",
in the respect of transcendental Rules gives that constitute the
Reference Base for all the Job <br />
<em>(pabform)</em><br />
</font>
</p></div>

Collapse -

Claim ho

by nontuy In reply to Reflections italiane

<script type="text/javascript" src="http://technorati.com/embed/prrun3s62k.js"> </script>

Collapse -

Adusbef.it - Associazione difesa utenti servizi bancari finanziari postali e assicurativi

by nontuy In reply to Reflections italiane

<div xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml">
<a href="http://www.adusbef.it/consultazione.asp?Id=3253&T=X">Adusbef.it - Associazione difesa utenti servizi bancari finanziari postali e assicurativi</a>: "
<br />
<br />IL TESTO INTEGRALE DELLE INTERCETTAZIONI STANNO MINANDO PALAZZO
KOCH : FAZIO, FIORANI, GNUTTI, RICUCCI, CONSORTE, D?AMICO, DE MATTIA
<br />
<br />Le intercettazioni sono state attivate in data 24 giugno 2005 (su
utenze di Fiorani e Gnutti), in un momento in cui si incrociano
molteplici eventi, tutti di rilievo, che hanno richiesto un frenetico
contatto tra i soggetti coinvolti, persone distanti l?una dall?altra,
con la necessit? di spostarsi continuamente sul territorio per
incontrare esponenti bancari e finanziari, per mettere a punto
operazioni contrattuali di notevole complessit? (si tenga conto che la
capitalizzazione di AntonVeneta ? di gran lunga superiore aspetto a
quella di Bpi); frequenti sono stati, poi, i contatti e le convocazioni
delle autorit? di vigilanza.
<br />
<br />Pertanto, attraverso le intercettazioni, sono state acquisite le
chiavi di lettura e i riscontri della complessa attivit? investigativa,
costituita per lo pi? dall?acquisizione di documenti inerenti i fatti.
<br />
<br />Sin dalle prime conversazioni telefoniche intercettate, ? apparso
che Fiorani e Gnutti erano impegnati su pi? fronti: la scalata su
?ntonVeneta, in principalit?, ma anche quella su Bnl. Emerge che i due
sono sicuramente gli artefici degli affari in corso e Boni Gianfranco ?
indiscutibilmente 'il braccio destro' di Fiorani.
<br />
<br />Costanti sono i rapporti tra gli indagati; e, in particolare,
risulta dall?intercettazione di una conference call, che ha avuto luogo
il 15 luglio 2005, alle ore 15.11, l?esistenza di accordi riservati in
ordine a entrambe le scalate bancarie. In particolare si evince dalla
sintesi del brogliaccio:
<br />
<br />?Gnutti chiama anche Stefano [Ricucci], Lonati Ettore, Moreschi e
altri, manca solo Conforte (Consorte). Parlano di Unipol e della
riservatezza di questa riunione. Gnutti manifesta l?intenzione di
Unipol banca di lanciare un?Opa volontaria su Bnl e insieme ad altre
istituzioni finanzia"</div><div class="blogdisclaim"><a href="http://miaparte.blogspot.com/2005/08/adusbefit-associazione-difesa-utenti.html">This post originally appeared on an external website</a></div>

Back to After Hours Forum
122 total posts (Page 1 of 13)   01 | 02 | 03 | 04 | 05   Next

Related Discussions

Related Forums